Archivi tag: diritto di famiglia

Autostrade in Romania

Inaugurazioni autostradali 2019-2022: come sarà la mappa della Romania dopo quattro anni con altri 580 km di strade ad alta velocità

La Romania raggiungerà una rete di 1.387 chilometri di strade ad alta velocità alla fine del 2022, dopo aver completato altri 580 chilometri dagli 807 chilometri di autostrada che attualmente possiede.

secondo CNAIR ECONOMICA.NET presenta piani dettagliati per lo sviluppo di infrastrutture stradali nei prossimi quattro anni.

La rete autostradale della Romania ha raggiunto 807 chilometri, dopo circa 60 chilometri nel traffico nel 2018.

La rete crescerà l'anno prossimo con altri 118 chilometri di autostrada, secondo le mappe della compagnia nazionale per l'amministrazione delle infrastrutture stradali (CNAIR), consultata da ECONOMICA.NET. I funzionari delle strade prevedono che il prossimo anno apriranno le seguenti sezioni di autostrade: - Autostrada Lugoj - Deva, lotti 3 e 4 (43,28 chilometri) - Sebeş - Autostrada Turda, lotti 3 e 4 (41,25 km) - Autostrada Transilvania, tra Iernut e Câmpia Turzii (33,59 chilometri)

Alcuni di questi progetti sono realizzati oltre il 90% (i lotti a Lugoj-Deva) e probabilmente saranno pronti l'anno prossimo. Altri non hanno un grado di esecuzione del 50%, quindi il boss delle scommesse sulle Strade alla loro apertura nel 2019 sembra molto rischioso. Se l'anno prossimo i 118 chilometri dell'autostrada CNAIR sono aperti al traffico, la Romania finirà il 2019 con una rete di 925 chilometri di autostrada. Inoltre, i piani di sviluppo stradale prevedono per il 2020 altri 89 chilometri. Pertanto, il 2020 potrebbe essere l'anno in cui la Romania finalmente romperà la soglia dei 1.000 chilometri e raggiungerà la fine di quell'anno in una rete di 1.014 chilometri. Gli 89 chilometri che potrebbero essere inaugurati nel 2020 includono: - Transylvania Highway, i tre lotti nella sezione Suplacu de Barcău - Borş (60 chilometri) - Autostrada Transilvania, Târgu Mureş - Ungheni (4,5 km di autostrada + 4,7 km di collegamento stradale) - Autostrada Comarnic - Brasov, Rasnov - Cristian Lottery (6,3 km di autostrada + 3,7 km di strada nazionale) - Autostrada Lugoj - Deva, sezione tunnel per orsi (9 chilometri)

Dopo la rottura della soglia dei 1.000 chilometri nel 2020, nel 2021 ci sarà un'inaugurazione di oltre 92 km di megaprogetti:
- Expres Road Craiova - Pitesti, sezioni 1 e 2 (57 chilometri)
- Ponte sospeso di Braila (19 km di strada principale + 4 km di strada di collegamento)
- Autostrada Transilvania, Suplacu de Barcău - Nuşfalău (13 km)

Il maggior numero di chilometri, record per la storia della Romania, sarebbe stato inaugurato nel 2022. Quell'anno di grazia sarebbe stato dato nel traffico non meno di 281 chilometri. Ecco quali strade ad alta velocità CNAIR conta di essere pronto nel 2022: - Autostrada a sud di Bucarest (52 km) - Expres Road Craiova - Pitesti, sezioni 3 e 4 (64 chilometri) - Autostrada Sibiu - Fagaras (72,57 chilometri) - Transylvania Highway, Nădăşelu - Meseş (43 chilometri) - Cintura di Bacău (30,8 km di strada nuova, di cui 16,29 sul profilo autostradale) - Autostrada Transilvania - Oradea, strada di collegamento (18,96 chilometri)

Le mappe di cui sopra non includono i progetti che verranno implementati attraverso il partenariato pubblico-privato, rispettivamente la Ploiesti - Comarnic - Brasov Highway, la South Highway e la North Highway.



Best Smartphone 2018 – € 195,49

Da sei mesi uso lo Smartphone Xiaomi Redmi Note 5. Lo considero per molti versi al top della categoria media, per hardware, prestazioni e display.

Xiaomi Redmi Note 5 è uno di quei prodotti che  si fa volere bene dal mercato.

Questo, per una combinazione di fattori che rendono il prodotto davvero bello e che lo portano ai limiti della sua categoria.

Scheda tecnica

RETE Tecnologia GSM / CDMA / HSPA / LTE
LANCIO Annuncio Marzo 2018
Stato Disponibile
CORPO Dimensioni 158.6 x 75.4 x 8.1 mm
Peso 181 g
Materiali Vetro frontale, corpo alluminio
SIM Hybrid Dual SIM (Nano-SIM, dual stand-by)
DISPLAY Tipo IPS LCD touchscreen capacitivo , 16M colori
Dimensioni 5.99 pollici , 92.6 cm2 (~77.4% screen-to-body ratio)
Risoluzione 1080 x 2160 pixel, 18:9 ratio (~403 ppi densità)
Multitouch Si
Protezione Corning Gorilla Glass (versione non speficiata)
– MIUI 9
PIATTAFORMA OS Android 8.0 (Oreo)
Chipset Qualcomm SDM636 Snapdragon 636
CPU Octa-core 1.8 GHz Kryo 260
GPU Adreno 509
MEMORIA Card slot microSD, fino a 256 GB (usa 2 slot SIM)
Interna 64 GB, 4/6 GB RAM o 32 GB, 3 GB RAM
CAMERA Doppia 12 MP, f/1.9, 1.4µm, dual pixel PDAF
5 MP, f/2.0, 1.25µm, sensore profondità
Funzioni Dual-LED flash, panorama, HDR
Video 1080p@30fps
SELFIE CAMERA Singola 13 MP, f/2.0, 1.12µm
Funzioni LED flash
Video 1080p@30fps
SUONO Tipi suoni Vibrazione; MP3, suonerie WAV
Altoparlante Si
3.5mm jack Si
– Cancellazione rumore con mic dedicato
CONN WLAN Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, WiFi Direct, hotspot
Bluetooth 5.0, A2DP, LE
GPS Si, con A-GPS, GLONASS, BDS
Porta infrarossi Si
Radio FM radio
USB microUSB 2.0
FUNZIONI Sensori Impronte (sul retro), accelerometro, gyro, prossimità
Messaggi SMS, MMS, Email, Push Email, IM
Browser HTML5
– DivX/Xvid/MP4/H.265 player
– MP3/WAV/eAAC+/FLAC player
– Photo/video editor
– Visualizzatore documenti
BATTERIA Batteria non rimovibile Li-Po 4000 mAh
VARIE Colori Nero, Oro, Rosa oro, Blu, Rosso fiamma
SAR 0.79 W/kg (head)     1.03 W/kg (body)
Prezzo Circa 195,49 EUR

  Xiaomi Redmi Note 5. Design

Carino, il design è abbastanza carino. Si tratta di un misto tra alluminio e vetro che lo rende un prodotto abbastanza gradevole da vedere: certo nessuno spalancherà la bocca quando lo esibirete, però non è affatto male. In questo senso assomiglia alle ultime offerte di aziende concorrenti come Oppo e OnePlus. E’ disponibile nei colori Lake Blu, a nostro avviso il più bello, nero, dorato e rosa-dorato con la parte frontale bianca.  In alcuni e-commerce si trova anche il rosso fiamma, raro. E’ abbastanza resistente, anche se schiacciandolo un po’ si creano delle onde sul display, per cui non è un carrarmato.

Sul retro troviamo la fotocamera e il sensore per lo sblocco tramite riconoscimento delle impronte digitali. In realtà questi elementi sporgono un po’ quindi appoggiando lo Xiaomi Redmi Note 5 su una superficie piana “balla”. Per fortuna nella scatola arriva una cover in silicone che protegge e risolve la faccenda. Sul fondo il jack da 3.5mm per le cuffie, una entrata Micro USB 2,0 e lo speaker.

Sulle destra i classici tasti accensione/spegnimento e volume, mentre sulla sinistra due entrate che possono ospitare o due Nano SIM, o una Nano SIM e una schedina di memoria MicroSD. In alto invece il sensore IR, per dare comandi a distanza ad esempio al televisore.

Display

5.99 pollici, quindi bello grandino per la sua categoria. Rapporto di 18:9, un rettangolo perfetto, e IPS Full HD+ che significa una ottima qualità delle immagini, anche se non straordinaria. C’è da dire che Xiaomi Redmi Note 5 è estremamente luminoso, ed è la cosa probabilmente più bella e notevole del display. Non sappiamo se abbiano nascosto dei fari da qualche parte, ma lo schermo è forse il più brillante della categoria. Addirittura riesce a superare di poco l’Honor 7 quanto a luminosità, e per mettere sotto il Note 5 bisogna chiamare in causa il Motorola G6 Plus, che è una bella bestia.

E tra l’altro è anche una brillantezza omogenea nel rappresentare i colori, un bel 94% della superficie totale, con dei neri eccellenti, che con un valore di 0.23 cd/m² sono migliori di tutti i concorrenti della categoria. Questo significa che anche in una zona luminosa o con un sole splendente, se impostiamo la brillantezza al massimo riusciamo a vedere bene, anche se qualche riflesso può dare comunque fastidio.

Magnifici anche gli angoli di visuale, che tradotto in pratica significa che anche guardando lo schermo da angolazioni differenti riusciamo ad avere una bella immagine nitida.

Se proprio vogliamo trovare un difettuccio, a volte il blu prende un po’ troppo piede, anche se non in maniera disturbante.

Hardware

La dotazione hardware di Xiaomi Redmi Note 5 è favolosa. Un bel processore Qualcomm Snapdragon 636 con 8 core regala al dispositivo una ottima velocità. Se ci abbiniamo anche 4GB di RAM (esiste anche la versione con 6GB di RAM, sì) e una scheda grafica GPU Adreno 509, possiamo dare una valutazione assolutamente positiva del prodotto.

Forte, performante, anche in pieno utilizzo con tante applicazioni aperte non dà minimamente segni di cedimento: l’esperienza utente è più che positiva. Riesce a superare (lo confermano i benchmark della sezione apposita più sotto) il Motorola G6 Plus di un significativo 20%, ed è avanti pure all’Honor 7 e all’Huawei Y7. La concorrenza dovrebbe farci un pensierino.

La GPU è compatibile con DirectX 12.1, OpenGL ES 3.2, OpenCL 2.0 e Direct3D 12. Questo significa che è in grado di andare d’accordo con programmi grafici e videogiochi più comuni, per cui anche sotto l’aspetto del calcolo grafico è stato fatto davvero un ottimo lavoro. In questo caso Xiaomi Redmi Note 5 supera ancora la concorrenza, anche se lo stacco non è impressionante come nel caso del processore.

Sistema operativo

Sullo Xiaomi Redmi Note 5 gira Android 8.1 Oreo, il che è ottimo. Ma di più: al sistema operativo di Google si aggiunge l’interfaccia grafica propria della Xiaomi, la MIUI, che modifica e personalizza in maniera importante l’ambiente originale di Android. Possiamo assicurare che non si fa molta fatica ad abituarsi, e che la quantità di applicazioni a nostra disposizione è molta, (tante sono firmate proprio da Xiaomi) ma per fortuna sono ben organizzate e dunque non si cade nel bloatware, ovvero nel sovraccarico di app inutili.

Un errorino abbastanza imbarazzante è che potrebbe capitarvi di non riuscire a modificare l’ora perchè non c’è il tastino per la conferma. Verrà ovviamente corretto al primo aggiornamento, almeno lo speriamo, ma potrebbe capitarvi questo inconveniente. Inoltre, abbiamo una applicazione per il risparmio della batteria che è decisamente invasiva: per attivare il gioco Runtastic abbiamo dovuto disattivare parecchie parti del risparmio energetico.

Ricezione e chiamate

Xiaomi Redmi Note 5 monta due Nano SIM, per cui possiamo allegramente gestire due numeri in completa autonomia. La qualità della voce in entrata è ottima, forte e chiara, per cui nulla da dire. La nostra voce si sente altrettanto bene, in linea generale, ma dobbiamo tenere un tono medio: se lo alziamo potrebbe gracchiare leggermente e se lo abbassiamo qualche parole potrebbe sfuggire. Infine, si sente un leggerissimo rumore costante di fondo, dato dal microfono che non è di superba qualità.

Funzionalità

Lo sblocco tramite riconoscimento dell’impronta digitale è davvero molto veloce. Esiste anche l’opzione di sblocco tramite riconoscimento del volto che fa il suo dovere molto bene, a meno che non indossiamo occhiali da sole che potrebbero mettere Xiaomi Redmi Note 5 un pochino in difficoltà.

Camera principale

Se finora abbiamo detto “Uao! ma qui siamo oltre agli standard della categoria!” nel comparto fotocamera il Note 5 ci riporta alla realtà e ci fa capire che siamo dopotutto di fronte ad un dispositivo di fascia media.

Xiaomi Redmi Note 5 ha due sensori: uno da 12MP per lo scatto e uno da 5MP per il calcolo della profondità. Le immagini ovviamente vengono realizzate combinando gli impulsi dei due elementi.

Non siamo dicendo che la fotocamera sia orribile, però certamente non siamo sorpresi. In condizioni di luce normali il risultato è accettabile e anche con poca luce possiamo ottenere dei buoni scatti. Il problema principale sono degli evidenti limiti ai colori, e soprattutto (si era già visto quando parlavamo del display) il blu è gestito piuttosto maluccio, per cui potremmo avere un alone ciano che non ci piace.

Inoltre, niente stabilizzatore ottico, per cui o stiamo fermi durante lo scatto oppure la probabilità che ci vengano delle foto mosse è abbastanza alta. Insomma, la fotocamera è passabile, ma nulla di più.

Video

Passabili anche loro. Con la possibilità di registrare video a 1080 pixel, abbiamo delle prestazioni nella norma, ma niente di esaltante. Il risultato potrebbe scontentarci un pochino quando c’è molta luce, in quanto con ampia luminosità i video tendono ad essere sovraesposti. Xiaomi Redmi Note 5 è riuscito ad inserire la funzione Slow Motion a 720p che è abbastanza buona.

Audio

Buono per il suo segmento. Una canzone qualsiasi si sente bene, senza particolari problemi, forse solo negli alti stride leggermente, ma tutti i dispositivi di questa fascia fanno così. Anche l’audio che passa nelle cuffie o in uno speaker esterno è ok.

Camera Selfie

Xiaomi Redmi Note 5 ha una fotocamera per i selfie da ben 13MP per cui solo con questo strumento potrebbe essere una star dei selfie. Lo è veramente? quasi. Il risultato è certamente soddisfacente: non che ci si metta le mani nei capelli, ma comunque possiamo promuoverlo. Bene le tonalità di nero e i colori vividi. A volte, quando c’è molta luce, un pochino di sovraesposizione.

Connettività

E qui Xiaomi Redmi Note 5 torna a prendere buoni voti. Innanzitutto ha un segnale Wi-FI fortissimo: prende veramente molto molto bene in ogni condizione, anche a considerevole distanza dal router. Per cui promosso a pieni voti. Altro elemento positivissimo: un bel Bluetooth 5.0. Di solito troviamo ancora il 4.2 in questi prodotti, ma Xiaomi è stata furba.

L’altro lato della medaglia sono le 7 connessioni LTE supportate: sulla scatola c’è scritto 20, ma nei test sono 7 e sono pochine. Significa quindi che laddove navighiamo su internet con la connessione dati, anzichè rimanere in LTE passeremo alle frequenze minori più spesso della concorrenza. Niente NFC per lo scambio di dati tra dispositivi vicini.

Memoria

Qui scricchioliamo un po’. Xiaomi Redmi Note 5 ha 32GB di memoria, di cui circa 22 realmente utilizzabili, oppure ha la versione da 64GB, che è quella che recensiamo. La memoria è espandibile tramite le classiche schedine MicroSD fino a 256GB, ma purtroppo la memoria che avremo a disposizione non sarà quella interna + quella esterna, ma solamente quella esterna. Inoltre, la scrittura e la lettura dei dati su MicroSD è un pochetto più lenta rispetto alla concorrenza.

E in più: il Note 5 è un Dual SIM. Se mettiamo due SIM non abbiamo posto per la memoria, e se mettiamo la scheda di memoria dobbiamo sacrificare una SIM. Insomma: Xiaomi Redmi Note 5 non è lo smartphone per chi ha tonnellate di dati da registrare.

Batteria e durata

Xiaomi Redmi Note 5 consuma veramente molto: nei test il dispositivo mangia perlomeno il 20% in più rispetto alla concorrenza. Per riequilibrare questo Xiaomi ha montato innanzitutto una batteria da 4000 mAh, che è almeno 1000 punti superiore alla media del suo segmento. Inoltre, come accennato prima, è attiva una applicazione per il risparmio di energia piuttosto “invadente”.

Per questo Xiaomi Redmi Note 5 ha una durata decisamente interessante. Dura un giorno abbondante in pieno utilizzo, per cui sotto l’aspetto dell’autonomia non ha niente da invidiare a nessuno dei suoi concorrenti. Purtroppo non ha nè la tecnologia Quick Charge (ha un micro USB e non USB-C) nè la ricarica wireless, quindi quando lo mettiamo a nanna per la ricarica, ci vogliono due belle ore per tornare al 100%.

Gaming

Giochi abbastanza semplici si possono fare. Shadow Fight 3, ad esempio, fila liscio, così come Angry Birds 2. Ovviamente se saliamo di livello, come con PUBG, Xiaomi Redmi Note 5 inizia a scaldarsi e la batteria si consuma più velocemente.

Trucchi

Sblocco con posizione

Il primo trucco per lo Xiaomi Redmi Note 5 è quello sulla località. Se cercate di attivare alcune funzioni e vedete che non ci riuscite, provate a cambiare la localizzazione: selezionate Hong Kong e vedrete che riuscirete a risolvere.

Doppia suoneria

Se andate in Impostazioni -> Suoni & vibrazione potete selezionare una suoneria e un tono dei messaggi per le due SIM così potete capire subito su quale numero vi stanno chiamando.

Registra le chiamate

Se nelle impostazioni cercate la funzione Dialer potete registrare le chiamate senza scaricare una applicazione apposita.

Video in 4K

Abbiamo detto che Xiaomi Redmi Note 5 non può registrare video in 4K, però l’hardware che ha a disposizione in teoria lo consente. Se vi appoggiate all’applicazione OpenCamera, potete forzare il sistema a registrare in risoluzione 2160p (4k).

Benchmark

Secondo Geekbench, Xiaomi Redmi Note 5 si posiziona assai bene nella comparazione con i suoi più diretti concorrenti. Nell’analisi delle prestazioni del processore con tutti i core collegati, è saldamente sopra a Moto G6 Plus, a Honor 7 e a Huawei Y7, stessa cosa nelle performance del singolo core.

Non buttare Via Soldi. Compralo su Amazon Adesso:

2018 – Date statistice privind înfrățirea Italia – România

Date statistice privind înfrățirea Italia – România

Popolazione residente in Italia proveniente dalla Romania al 1° gennaio 2018. Dati ISTAT.

Romeni in Italia: 1.190.091 su 5.144.440 stranieri in Italia (23,1%)

Classifica per regione

Classifica delle regioni italiane ordinata per numero di residenti romeni .

Regione Romeni % su tutta
la popolaz.
straniera
Variazione
% anno
precedente
Maschi Femmine Totale %
 1. Lazio 105.135 127.721 232.856 19,6% 34,27% +1,4%
 2. Lombardia 77.644 94.401 172.045 14,5% 14,91% +2,5%
 3. Piemonte 64.831 83.597 148.428 12,5% 35,05% +0,2%
 4. Veneto 54.380 68.353 122.733 10,3% 25,16% +2,9%
 5. Emilia-Romagna 37.291 53.744 91.035 7,6% 16,98% +3,4%
 6. Toscana 32.191 52.430 84.621 7,1% 20,72% +0,2%
 7. Sicilia 23.146 33.832 56.978 4,8% 29,52% +3,2%
 8. Campania 17.555 24.825 42.380 3,6% 16,39% +2,8%
 9. Puglia 13.455 22.209 35.664 3,0% 26,55% +2,5%
10. Calabria 15.521 19.774 35.295 3,0% 32,53% +3,6%
11. Abruzzo 10.766 15.937 26.703 2,2% 30,67% -1,2%
12. Umbria 9.689 16.624 26.313 2,2% 27,49% +0,4%
13. Marche 8.986 17.218 26.204 2,2% 19,26% +0,9%
14. Friuli Venezia Giulia 10.650 13.974 24.624 2,1% 23,08% +3,4%
15. Liguria 8.398 12.301 20.699 1,7% 14,61% +2,9%
16. Sardegna 4.590 9.626 14.216 1,2% 26,22% +1,9%
17. Trentino-Alto Adige 5.556 7.953 13.509 1,1% 14,23% +2,0%
18. Basilicata 3.638 5.482 9.120 0,8% 40,53% +4,0%
19. Molise 1.607 2.549 4.156 0,3% 29,81% -1,3%
20. Valle d’Aosta 932 1.580 2.512 0,2% 30,95% +0,3%
Totale ITALIA 505.961 684.130 1.190.091 23,1% +1,8%

Distribuzione per regione negli ultimi anni

Stranieri residenti con cittadinanza romena al 1° gennaio di ogni anno.

Regione 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012
Abruzzo 26.703 27.031 27.003 27.036 25.847 22.579 19.465
Basilicata 9.120 8.768 8.550 8.213 7.322 6.101 5.394
Calabria 35.295 34.076 33.137 31.508 29.791 25.293 22.217
Campania 42.380 41.235 39.547 37.905 35.691 30.409 26.096
Emilia-Romagna 91.035 88.034 85.479 82.891 78.732 67.956 59.426
Friuli Venezia Giulia 24.624 23.817 23.479 23.416 22.618 20.431 18.302
Lazio 232.856 229.702 227.029 224.537 207.050 164.163 149.877
Liguria 20.699 20.124 19.583 19.018 18.106 15.137 13.279
Lombardia 172.045 167.891 164.983 159.626 154.071 136.233 120.114
Marche 26.204 25.976 25.649 25.784 24.986 22.767 20.615
Molise 4.156 4.210 4.159 4.206 3.981 3.510 2.974
Piemonte 148.428 148.136 149.568 150.216 148.303 132.000 122.061
Puglia 35.664 34.800 33.597 32.271 30.158 25.532 21.212
Sardegna 14.216 13.955 13.550 13.446 12.037 9.654 8.059
Sicilia 56.978 55.197 53.189 50.772 48.014 41.007 36.061
Toscana 84.621 84.417 83.943 83.244 81.068 71.031 64.311
Trentino-Alto Adige 13.509 13.243 13.068 13.063 12.622 11.548 10.089
Umbria 26.313 26.216 26.134 26.030 25.646 23.113 21.051
Valle d’Aosta 2.512 2.505 2.554 2.601 2.618 2.461 2.112
Veneto 122.733 119.219 117.194 116.056 112.739 102.429 91.750
Totale ITALIA 1.190.091 1.168.552 1.151.395 1.131.839 1.081.400 933.354 834.465

Aceste date sunt la 1 ianuarie 2018.

Având în vedere creșterea numărului de sosiri în ultimul deceniu, se presupune că procentul de prezențe din Italia ar trebui să crească cu câteva puncte procentuale.

Având în vedere un factor tangibil și anume criza economică care a lovit Italia, populația românească ar trebui să rămână neschimbată sau chiar să scadă față de anul 2018. Vom observa această variație în câteva luni.

pitema.com

F.G.

Diritto di Famiglia / Dreptul Familiei

Compania noastră, datorită colaborării firmelor de avocatură cu mulți ani de experiență în domeniu, garantează asistență în domeniul dreptului familiei, care este prezentată mai jos printr-un exemplu:

1) Asistență în procedurile de consens sau de separare judiciară

2) Schimbarea condițiilor de separare sau de divorț

3) Pașaportul de revocare a procedurii pentru părintele care nu asigură întreținerea copiilor

4) Separare cu negociere asistată

5) Stipulează contractele de conviețuire

6) Procedura custodiei copilului

7) Legea succesiunii

8) Protecția persoanelor cu handicap

________________________Descrizione___________________________
1) Asistență în procedurile de separare consensuală și / sau judiciară, pentru a proteja drepturile soților și copiilor minori, cu o cerere ulterioară de întreținere și cesiune în familie.
2) Schimbarea condițiilor de separare sau de divorț (de exemplu pentru supraviețuirea altor copii, pierderea muncii, nunți noi etc.)
3) Pașaportul de revocare a procedurii de asistență pentru părinte care nu prevede întreținerea copiilor.
4) Separarea cu negociere asistată – Asistență în caz de sepazione cu negociere asistată, și anume acordul de separare încheiat între părțile de soare asistate de apărătorii lor, fără intervenția judecătorului. Este posibilă numai dacă sunt îndeplinite anumite cerințe.
5) Asistența prevede contracte de conviețuire Este scris acorduri cu care fiecare pereche poate defini, de fapt, problemele inerente în cadrul economic și financiar“, de asemenea, având în vedere defalcarea relației sau moartea prematură a unuia dintre parteneri.
6) MINORILOR: – procedura de îngrijire a copilului de custodie, moștenire sau acceptarea de donații de către minori, clearance-ul cerere de pașaport, de paternitate recunoscând, de asistență în cadrul unei proceduri de schimbare sau nume de familie plus …
7) DREPTUL SUCCESIUNILOR: – Asistența în elaborarea holografiei va fi testament biologic. – Asistență în procedurile de acceptare sau renunțare la o moștenire. – Acțiuni judiciare pentru a proteja respectarea cotelor rezervate pentru moștenitorii legitimi.
8) PROTECȚIA DEZACTIVAT.      Asistență în aplicarea pentru procedurile de sprijin și de administrare în etape succesive (de exemplu, Redactare prima declarație, solicită autorizarea judecătorului de supraveghere ..)

Problemele dvs. pot fi rezolvate. Folosiți sfatul nostru juridic GRATUIT – faceți clic pe AICI

La nostra società grazie alla collaborazione di studi legali con esperienza pluriennale nel settore, garantisce assistenza nell’ambito delle questioni di diritto di famiglia, di cui si fornisce di seguito un’esemplificazione:

1) Assistenza nelle procedure di separazione consensuale o giudiziale

2) Modifica delle condizioni di separazione o divorzio

3) Procedimento di revoca del passaporto per il genitore che non provvede al mantenimento dei figli

4) Separato con negoziazione assistita

5) Stipulare accordi di coabitazione

6) La procedura del caso copylean

7) Legge di successione

8) Protezione delle persone con disabilità

_______________________________Descrizione_______________________________

1) Assistenza nei procedimenti di Separazione consensuale e /o giudiziale, al fine di tutelare i diritti dei coniugi e dei figli minori, con conseguente richiesta di mantenimento e assegnazione casa familiare.
2) Modifica delle condizioni di separazione o divorzio (es. per sopravvenienza di altri figli, perdita del lavoro, nuove nozze ecc..)
3) Assistenza procedimento revoca passaporto per il genitore che non provvede al mantenimento dei figli.
4) Separazione con negoziazione assistita – Assistenza in procedimenti di sepazione con negoziazione assistita, ovvero la separazione consensuale conclusa tra le sole parti assistite dai loro difensori senza l’intervento del giudice. È possibile solo in presenza di determinati requisiti.
5) Assistenza stipula Contratti di convivenza
Si tratta di accordi scritti con cui ogni coppia di fatto può definire le questioni inerenti l’ assetto economico-patrimoniale, anche in vista dell’eventuale rottura del rapporto o della scomparsa prematura di uno dei conviventi.
6) MINORI: – assistenza procedimento di affidamento minori, accettazione eredità o donazioni da parte dei minori, richiesta nulla osta per passaporto, riconoscimento paternità, assistenza nei procedimenti di cambiamento o aggiunta cognome..
7) DIRITTO DELLE SUCCESSIONI: -Assistenza nella redazione del testamento olografo, testamento biologico. –Assistenza nei procedimenti di accettazione o rinuncia di un’eredità. –Azioni giudiziarie a tutela del rispetto delle quote riservate agli eredi legittimi.
8) TUTELA DEI DISABILI: – Assistenza nelle procedure di richiesta amministrazione di sostegno e nelle fasi successivi (es. redazione primo rendiconto, richieste autorizzazione Giudice Tutelare… )

 

Usa la nostra Consulenza GRATIS – Clicca QUI